Presentazione

CHI SIAMO
La Lega Italiana per la lotta contro i Tumori - LILT - è l’unico Ente Pubblico su base associativa esistente in Italia, con la specifica finalità di combattere il cancro.
Opera senza fini di lucro su tutto il territorio nazionale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e la vigilanza del Ministero della Sanità. Collabora con lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni e gli altri enti e organismi operanti in campo oncologico. E’ membro dell’European Cancer Leagues (ECL), dell’Unione Internazionale Contro il Cancro (UICC), del network internazionale European Men’s Health Forum (EMHF) e svolge un ruolo istituzionale nell’ambito della programmazione oncologica europea.

LA MISSION
L’obiettivo principale della LILT è sconfiggere i tumori promuovendo la cultura della prevenzione: primaria (diffusione di corretti stili di vita, sana alimentazione, lotta al tabagismo), secondaria (diagnosi precoce, avvalendosi anche dei 397 Ambulatori presenti su tutto il territorio nazionale) e terziaria (riabilitazione fisica, psichica, sociale e occupazionale del malato oncologico; assistenza domiciliare).
La prevenzione infatti è considerata da sempre il compito istituzionale prioritario della LILT, così come ben evidenziato dallo stesso pay-off “Prevenire è vivere”.

LE TAPPE IMPORTANTI
La LILT viene fondata il 25 febbraio 1922. Nel 1927 ottiene il riconoscimento giuridico e la qualifica di “Ente Morale” con decreto di Vittorio Emanuele III. Nel 1997 e nel 1999 nascono SOS Tumori e SOS Fumo, due linee verdi dedicate all’informazione sul cancro e sui danni del fumo che confluiranno nella linea verde SOS LILT (800.998877).
Nel 2001 nasce la Consulta Nazionale Femminile, organo di consulenza della LILT ispirato ai principi di pari opportunità che persegue la valorizzazione dell’impegno della donna nell’ambito delle attività nazionali e territoriali.
Nel 2003 la LILT è stata insignita, dall’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, della Medaglia d’Oro al Merito della Sanità Pubblica per “avere svolto attività di educazione e prevenzione sanitaria in campo oncologico ottenendo tangibili risultati attraverso migliaia di associati, militanti della solidarietà, che operano quotidianamente e silenziosamente per riaffermare il diritto alla salute e alla vita”.

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA
Attraverso la Sede Centrale a Roma, le sue 105 Sezioni Provinciali, i Comitati Regionali, le 800 Delegazioni Comunali, i 397 ambulatori e i suoi 5 mila volontari permanenti – che diventano oltre 25 mila in occasione degli eventi nazionali – la LILT si contraddistingue per un forte radicamento sull’intero territorio nazionale e garantisce sempre una presenza fisica a fianco del cittadino, del malato e della sua famiglia, per offrire concretamente un sostegno, un aiuto, per essere realmente il punto di riferimento nella lotta contro i tumori.
Per questo in 90 anni di attività ha saputo meritare la stima, la fiducia e il riconoscimento di quanti hanno vissuto, direttamente o indirettamente, un’esperienza di malattia.